L’utilità dei mangiapannolini, modelli a confronto

Mai sentito parlare di mangiapannolini? Se siete neogenitori forse è arrivato il momento di informarsi a riguardo per risolvere l’annoso problema dello smaltimento dei pannolini usati, puzzolenti e anti-igienici per casa. Simile a un contenitore dell’immondizia, ma molto più gradevole anche all’occhio, il mangiapannolini è una sorta di piccolo bidone dove buttare i pannolini sporchi e maleodoranti. Nei modelli migliori basta gettare al loro interno il rifiuto per non sentire più quell’odoraccio asfissiante perché il pannolino viene risucchiato all’interno di un sacchetto monouso autosigillante che non fa passare la puzza, un ottimo motivo per acquistarlo se ancora non ce l’avete. E’ sempre consigliabile avere a portata di mano le ricariche di sacchetti, viste le quantità di pannolini da smaltire quotidianamente di ogni peso e misura.

Non tutti i mangiapannolini sono uguali, vi sono infatti quelli più economici che somigliano in

La ‘fiera’ degli accessori nei migliori robot da cucina

Hanno la fama di essere i re della cucina. I robot altrimenti noti come cooking machines  hanno ormai sostituito con semplicità grazie alle multifunzioni di cui sono dotati una serie di attività che richiedevano tempo e fatica. Complice un marketing martellante che ci propina un’overdose di  modelli di ogni foggia, prezzo e marca, il successo di questo apparecchio pratica e performante non accenna a calare, anzi, tutti lo vogliono. Ma vediamo quante soddisfazioni può regalarci un robot da cucina nuovo di zecca, a cui stiamo per dare il benvenuto nella nostra cucina, non prima di averne valutato i pro e i contro.

Se ancora pensiamo al robot come al goffo macchinario utilizzato per tritare le verdure, siamo fuori strada, o almeno, fa anche quello, ma la sua funzione non è più limitata a poche opzioni come prima, oggi i moderni

Quanti tipi di spugnette per trucchi esistono?

Le spugnette sono molto pratiche per ogni esigenza, e per applicare il trucco sul viso. In commercio ce ne sono diversi tipi, per dimensione, colore e materiali. Vediamo nello specifico quali sono, e a cosa servono. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet dedicato al mondo beauty.

In base ai materiali di costruzione possiamo trovare diversi tipi di spugnette, tra cui:

  Quelle in lattice sono state le prime spugnette ad apparire sul mercato. Di solito sono di forma triangolare, ma se ne possono trovare anche di tonde e ovali. Si usano in alternativa ai pennelli a setole piatte o a quelli bombati. Queste spugne sono molto versatili, in quanto si possono usare sia da asciutte che da umide. In entrambi i casi ci consentono un’ottima stesura del prodotto. Per contro c’è da dire che il lattice col