TECNICO SUPERIORE PER LA COMUNICAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DI LUOGHI E TERRITORI CON L'UTILIZZO DI NUOVE TECNOLOGIE (NON ATTIVO)

  

 bbcc

 

Ambito
Fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale.
 
Figura nazionale di riferimento
Tecnico superiore per la comunicazione e la valorizzazione di luoghi e territori con l’utilizzo di nuove tecnologie.
 
Descrizione della figura
Il Tecnico Superiore opera nell''area della comunicazione e del marketing dei beni culturali al fine di favorire la proposizione di progetti di ricerca e sviluppo che valorizzino il patrimonio esistente. Segue l’attuazione di tali attività mediando tra le competenze degli esperti della conoscenza nei settori dei Beni Culturali ed Ambientali e quelle tecnologiche proprie di chi produce e/o gestisce contenuti digitali. Organizza attività/procedure attinenti la gestione dei diritti sul patrimonio e sui contenuti culturali.
 
Macrocompetenze in esito
Competenze generali di base
Ambito linguistico, comunicativo e relazionale
  • Padroneggiare gli strumenti linguistici e le tecnologie dell’informazione e della comunicazione per interagire nei contesti di vita e di lavoro.
  • Utilizzare l’inglese tecnico (microlingua), correlato all’area tecnologica di riferimento, per comunicare correttamente ed efficacemente nei contesti in cui opera.
  • Concertare, negoziare e sviluppare attività in gruppi di lavoro per affrontare problemi, proporre soluzioni, contribuire a produrre, ordinare e valutare risultati collettivi.
  • Predisporre documentazione tecnica e normativa gestibile attraverso le reti telematiche.
  • Gestire i processi comunicativi e relazionali all’interno e all’esterno dell’organizzazione sia in lingua italiana sia in lingua inglese.
  • Valutare le implicazioni dei flussi informativi rispetto all’efficacia ed efficienza della gestione dei processi produttivi o di servizio, individuando anche soluzioni alternative per assicurarne la qualità.

Ambito scientifico e tecnologico
  • Utilizzare strumenti e modelli matematici e statistici nella descrizione e simulazione delle diverse fenomenologie dell’area di riferimento, nell’applicazione e nello sviluppo delle tecnologie appropriate.
  • Utilizzare strumentazioni e metodologie proprie della ricerca sperimentale per le applicazioni delle tecnologie dell’area di riferimento.

Ambito giuridico ed economico
  • Reperire le fonti e applicare le normative che regolano la vita dell’impresa e le sue relazioni esterne in ambito nazionale, europeo e internazionale.
  • Conoscere i fattori costitutivi dell’impresa e l’impatto dell’azienda nel contesto territoriale di riferimento.
  • Utilizzare strategie e tecniche di negoziazione con riferimento ai contesti di mercato nei quali le aziende del settore di riferimento operano anche per rafforzarne l’immagine e la competitività.
 
Ambito organizzativo e gestionale
  • Conoscere e contribuire a gestire i modelli organizzativi della qualità che favoriscono l’innovazione nelle imprese del settore di riferimento.
  • Riconoscere, valutare e risolvere situazioni conflittuali e problemi di lavoro di diversa natura: tecnico-operativi, relazionali, organizzativi.
  • Conoscere, analizzare, applicare e monitorare, negli specifici contesti, modelli di gestione di processi produttivi di beni e servizi.
  • Gestire relazioni e collaborazioni nell’ambito della struttura organizzativa interna ai contesti di lavoro, valutandone l’efficacia.
  • Gestire relazioni e collaborazioni esterne - interpersonali e istituzionali - valutandone l’efficacia.
  • Organizzare e gestire, con un buon livello di autonomia e responsabilità, l’ambiente lavorativo, il contesto umano e il sistema tecnologico di riferimento al fine di raggiungere i risultati produttivi attesi.
  • Analizzare, monitorare e controllare, per la parte di competenza, i processi produttivi al fine di formulare proposte/individuare soluzioni e alternative per migliorare l’efficienza e le prestazioni delle risorse tecnologiche e umane impiegate nell’ottica del progressivo miglioramento continuo.

Competenze tecnico-professionali
  • Analizzare le risorse culturali, ambientali, naturali e paesaggistiche del territorio per individuare strategie di sviluppo integrato dell’offerta culturale e turistica.
  • Documentare le fasi del processo di valorizzazione.
  • Elaborare piani di marketing, seguirne l’attuazione e valutarne i risultati.
  • Gestire le relazioni con utenza e clientela nell’ottica della promozione e della fidelizzazione.
  • Collaborare alla gestione economico-finanziaria delle attività culturali e turistiche.
  • Utilizzare software dedicati e archivi di settore.
  • Relazionarsi con i soggetti e gli operatori pubblici e privati della filiera.
  • Progettare l’erogazione dei prodotti/servizi garantendone la qualità e l’economicità.

 

Piano degli Studi

N. Unità Formative N. ore
 Comunicazione 55 
 Diritto applicato alla valorizzazione e tutela dei Beni Culturali 30 
 Informatica 60 
 Inglese 1  60 
 Sicurezza sui luoghi di lavoro  30 
 Storia dell'Arte  60 
 Laboratorio di Creatività  20 
 Strumenti e Tecniche Fotografiche e di Post-produzione  30 
 Autodesk AutoCAD 2013 Base  20 
10   Adobe Photoshop CS5  60 
11   Disegno Tecnico e Progettazione  100 
12   Disegno Artistico  60 
13   Autodesk Revit Architecture 2013  90 
14   Autodesk 3D Studio Max 2013  60 
15   Design Strategico  90 
16   Inglese 2  40 
17   Strumenti e tecniche di ripresa e montaggio video per lo sviluppo di prodotti multimediali  70 
18   CorelDRAW X6  85 
19   Economia dei Beni Culturali  60 
20   Stage  720 
   Totale Ore: 1.800

 

 

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie! Cliccando qualsiasi link su questa pagina si auorizza l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

Apri la finestra delle informazioni dei cookies