Quanti tipi di spugnette per trucchi esistono?

Le spugnette sono molto pratiche per ogni esigenza, e per applicare il trucco sul viso. In commercio ce ne sono diversi tipi, per dimensione, colore e materiali. Vediamo nello specifico quali sono, e a cosa servono. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet dedicato al mondo beauty.

In base ai materiali di costruzione possiamo trovare diversi tipi di spugnette, tra cui:

  Quelle in lattice sono state le prime spugnette ad apparire sul mercato. Di solito sono di forma triangolare, ma se ne possono trovare anche di tonde e ovali. Si usano in alternativa ai pennelli a setole piatte o a quelli bombati. Queste spugne sono molto versatili, in quanto si possono usare sia da asciutte che da umide. In entrambi i casi ci consentono un’ottima stesura del prodotto. Per contro c’è da dire che il lattice col tempo è stato trovato nocivo, e moltissime persone hanno riscontrato allergie a questo materiale – e per questa ragione sono rimaste insoddisfatte di questo prodotto;

  Le beauty blender sono spugnette inventate dal marchio omonimo, e poi replicate da molte altre aziende del settore. Hanno una forma a goccia ormai iconica, che le rende riconoscibili al primo colpo. Non sappiamo con certezza quali materiali vengono usati per produrre tali accessori. Possiamo dire però che principalmente sono in spugna e pelle di daino, completamente latex free;

  Le ultime uscite sul mercato sono le spugnette in silicone. Anche in questo caso si tratta di un materiale che non provoca allergie, e anche questo ha contribuito alla fortuna di questo prodotto. L’idea di fondo è stata molto apprezzata dai clienti, anche se non tutti sono stati poi soddisfatti dall’utilizzo effettivo. Il silicone in effetti non penetra a fondo nella pelle, e quindi a volte è difficile applicare una base compatta e omogenea con questo prodotto.

In base alle dimensioni invece possiamo trovare davvero un’ampia scelta. Quelle piccole sono perfette per l’applicazione del trucco nelle zone difficili da raggiungere, come il naso o il contorno occhi. Quelle grandi invece ci consentono di applicare il make up con le spugnette in un tempo relativamente breve, e con un’efficacia unica.